Mens Sana in Corpore Sano. 2021 guerra allo stress

All’inizio di ogni anno, molte persone decidono di raggiungere un obiettivo personale o di migliorare la propria vita con  soluzioni, sia grandi che piccole e che  includono obiettivi come mangiare in modo più sano, fare esercizio fisico regolarmente e imparare una nuova abilità.

Rimanere concentrati su una decisione che duri tutto l’anno è difficile anche nelle circostanze più normali, figuriamoci all’inizio di questo 2021 che ci vede ancora stretti nella morsa pandemica. Per questo è importante, oggi più che mai, riconoscere che la propria salute, sia fisica che mentale è importante. E’ giunto il momento di armarsi contro lo stress.

Bisogna imparare come lo stress sia capace di influire sulla salute fisica e mentale, perciò è essenziale  ricordare che non è possibile prendersi cura degli altri se non ci occupiamo prima di noi stessi. Durante i periodi di maggiore stress i comportamenti da bandiera rossa possono includere un aumento dei sentimenti di rabbia, perdita di appetito, pensieri confusi, alti e bassi estremi o sentimenti di preoccupazione o panico. Questi segnali devono essere riconosciuti, affrontati e gestiti immediatamente. Trovare nuovi modi per ridurre e gestire lo stress è possibile,  l’esercizio fisico, ad esempio ha benefici diretti contro lo stress, aumenta le endorfine, migliora l’ umore e allevia dalle preoccupazioni. In alternativa ci si può concentrare su degli hobby nuovi o preferiti come leggere, dipingere , lavorare a maglia, o cucinare sano. Trovare il tempo per alimentare il corpo è essenziale. Si può anche iniziare assumendo delle vitamine tra queste la C, D, A, E e lo zinco. Mangiare più frutta e verdura magari abbinandoli con dell’hummus o  dello yogurt. Non saltare i pasti, soprattutto la colazione e, mantenersi idratati bevendo molta acqua.

Contro la guerra allo stress non possono mancare due preziosi alleati, un riposo corretto e l’esercizio fisico. Il sonno è uno stato di alternanza  della coscienza e di ridotta interazione con l’ambiente che ci circonda. Il sonno è un processo rigenerante durante il quale sia il nostro organismo che il nostro cervello sono sottoposti a una “riparazione”. Un buon sonno è essenziale per le funzioni mnemoniche, per la cicatrizzazione delle ferite, per le funzioni immunitarie e per il modo in cui gli ormoni agiscono nel nostro organismo. Ecco perché se si dorme male è più facile che si venga attratti da alimenti poco salutari, che si abbia meno voglia di fare movimento e che i livelli di stress siano più elevati. Quando si è riposati, ci si allena più volentieri e di conseguenza la qualità dell’allenamento ne trae beneficio, infatti è proprio mentre si dorme che le fibre muscolari si rigenerano dopo gli sforzi compiuti durante l’attività fisica. Senza un adeguato riposo, è difficile ottenere miglioramenti fisici ed è per questo che gli atleti professionisti curano allenamento e riposo con la stessa attenzione.

Una buona abitudine da adottare è l’utilizzo di un dispositivo che monitora l’attività fisica, come un’app Fitbit, un Apple Watch o un contapassi sullo smartphone. Questi, una volta rimasti troppo a lungo seduti o inattivi, ci avviseranno che è giunto il momento di alzarsi e muoversi. Fare esercizio spesso e regolarmente almeno una volta al giorno allevia i livelli di stress, ad esempio con una corsa di 30 minuti all’aria aperta rilassa, ossigena e allevia il livello di stress dopo una giornata lunga e difficile.

La carenza di sonno e lo stress sono strettamente correlati e si alimentano a vicenda. Quando non si dorme bene e ci si sveglia già stanchi, è più difficile affrontare le giornate con il sorriso e tenere sotto controllo lo stress. Lo stress è nemico della salute perché stimola il rilascio di cortisolo, conosciuto proprio come l’ormone dello stress. Il cortisolo, utile per fronteggiare situazioni di pericolo improvvise, diventa dannoso quando è costantemente in circolo, come avviene nelle situazioni di stress cronico. Nei periodi in cui si è molto stressati e diventa difficile avere un sonno riposante ed il ritmo sonno-veglia è irregolare, è possibile assumere un integratore a base di melatonina. La melatonina è un ormone rilasciato naturalmente dall’organismo e una sua carenza può portare ad insonnia e risveglio precoce.

Potrebbe sembrare banale, ma fare respiri profondi e consapevoli consente di rilasciare qualsiasi energia negativa immagazzinata nel corpo. La respirazione profonda, rallenta il battito cardiaco, abbassa o stabilizza la pressione sanguigna e riduce lo stress. Una pratica è quella di trovare un posto comodo dove sedersi o sdraiarsi. Quindi, respirare lentamente e profondamente attraverso il naso ed espirare completamente,  fare alcuni respiri lenti e profondi per un paio di minuti durante la giornata può aiutare a raggiungere uno livello di rilassamento e ridurre lo stato di stress.